lunedì 31 marzo 2008

Italia illuminata dai Led per risparmiare energia

Obiettivo risparmio energetico. Scandiano, in provincia di Reggio Emilia, e Torracca, nel salernitano hanno centrato l’obiettivo. I due piccoli centri abitati, grazie alla tecnologia a led, hanno risparmiato energia e costi in bolletta. A darne notizia è la puntata di "Report" andata in onda la scorsa settimana su RaiTre.
A Torracca la tecnologia Led è stata utilizzata prima su dieci lampade di una piazzetta e poi successivamente sull'intero impianto di pubblica illuminazione del paese, il primo al mondo a dotarsi di questa fonte di energia alternativa. Le bollette, come ha riportato la trasmissione televisiva, testimoniano in modo esplicito l'efficacia del provvedimento: dagli 11.148 chilowatt consumati del novembre 2006 si è passati ai 5.753 chilowatt dello scorso novembre. Un risparmio di circa il 60%. Un bel passo in avanti, corredato dal fatto che l'energia necessaria per illuminare il paese viene prodotta da tre impianti fotovoltaici che generano per le casse comunali un utile di circa 45-50.000 euro anno, premiato anche da Legambiente, che ha sottolineato l'importanza di un progetto in grado di generare energia elettrica da fonti rinnovabili e utilizzarla per un sistema di illuminazione (quello a lampade a Led) assai più efficiente dei tradizionali lampioni al neon.
A Scandiano, con l‘occasione del rinnovo dell'illuminazione dei lampioni posti sull'incrocio più trafficato del paese, il Comune ha installato un impianto a tecnologia a Led ad alta potenza, utilizzando lampade da 180 Watt al posto di quelle ai vapori di sodio da 250 Watt. Il progetto di illuminazione eco-compatibile che promette una drastica riduzione dei consumi e dell'inquinamento luminoso è stato prima promosso e quindi portato fisicamente a termine da Careca Italia (in collaborazione con la taiwanese Fiti, Foxsemicon Integrated Technology,colosso mondiale nell'ambito dei semiconduttori), società che ha sede proprio a Scandiamo. L'utilizzo di lampade Led non è una novità in Italia, esistono zone pubbliche illuminati con questi sistemi ma quella del comune Reggiano è un'anteprima assoluta per quanto riguarda l'impiego di soluzioni ad alta potenza per l'illuminazione stradale.
I vantaggi legati all'adozione del Led, nel caso di Scandiano, sono evidenti: otto lampade tradizionali sono state sostituite con sei impianti a Led e a parità di illuminazione prodotta il risparmio energetico è di circa il 50%.
Rispetto ai comuni lampioni, le lampade Led hanno una durata lunga maggiore (superiore alle 50.000 ore, quindi, almeno 12 anni di utilizzo), illuminano una superficie maggiore e richiedono ridotti costi di manutenzione rispetto agli impianti tradizionali. Altri vantaggi della tecnologia a Led riguardano quindi i tempi d'accensione, di fatto istantanea, e la totale assenza di sfarfallii del fascio luminoso, che spesso caratterizzano i tradizionali impianti d'illuminazione stradale.

1 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails