sabato 16 gennaio 2010

Aumenta la tassa SIAE

Si vocifera prima di Natale di questa eventualità, di questo colpo di genio del Ministro Bondi. Adesso è diventata realtà.
Il cosiddetto equo compenso che già si paga su tutti i cd e dvd vergini alla SIAE, è stato esteso a tutti i supporti magnetici capaci di salvare informazioni digitali: hard disk, chiavette usb, cellulari, lettori mp3, memorie flash. Con un costo variabile che arriva fino a 30 euro per un hard disk da 250Gb in su.
Era già una vera e propria tassa assurda per i cd e dvd, adesso diventa esagerata.
Cosa vuol dire equo compenso? Vuol dire che paghiamo alla SIAE per il presunto ma non certo mancato acquisto di un'opera protetta dal diritto d'autore che potremmo registrare su supporti vergini. Ma questa tassa la paghiamo anche se registro esclusivamente opere di mia creazione e proprietà come foto o filmati amatoriali.
Nella tabella sotto, vedete quanto il Ministero ha previsto di tassa:



Berlusconi si è autosmentito affermando di non avere mai detto che abbasserà le tasse, ma in realtà le sta aumentando introducendo queste tasse nascoste o non facendo nessuna politica di controllo delle tariffe che dall'inizio dell'anno sono aumentate tutte. Luce, gas, autostrade, canone RAI, solo per citarne alcune.

3 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails