venerdì 3 settembre 2010

Italia condannata per la caccia in deroga

caccia in deroga Era scontanto, ma la Corte di Giustizia Europea condanna l'Italia per la violazione della direttiva Uccelli che punta alla conservazione della biodiversità e a tutelare tutti gli uccelli allo stato selvatico.
Negli ultmi anni e ancora una volta l'anno scorso, molte regioni italiane, Veneto e Lombardia in testa, hanno concesso la caccia di uccelli protetti con la cosiddetta "caccia in deroga": una misura eccezionale diventata abitudine in Italia fin dal 2000.
Tutta la società civile, dovrebbe chiedere al Parlamento italiano di approvare una legge con la quale venga previsto che chi paga le spese e le sanzioni europee per la caccia in deroga (ma anche per altro) non siano tutti i cittadini italiani, ma tutti gli assessori, consiglieri regionali, europarlamentari che approvano queste disposizioni illecite.

2 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails